Neverwinter

Nota anche come Gioiello del Nord, Neverwinter è la seconda città, per abitanti e influenza, della Costa della Spada settentrionale. Ciononostante è unanimemente considerata la metropoli più cosmopolita e civilizzata del continente di Faerûn, oltre che un importante snodo artigianale e commerciale. Tale fama era incontestabile, almeno fino a trent’anni fa, quando l’eruzione del Monte Hotenow causò morte e devastazione all’interno delle mura cittadine, innescando una spirale di decadenza e degrado, arrestatasi solo in tempi recenti grazie all’intervento della Lords’ Alliance, un’organizzazione di nobili e mercanti, volta a ristabilire ordine e prosperità nella regione. Retta fino ad allora dal giusto e beneamato Lord Nasher, perito durante il cataclisma, la città è ora governata da un consiglio composto dai rappresentanti delle maggiori casate nobiliari di Neverwinter.
La vita politica e sociale è contraddistinta dal costante conflitto latente con la città pirata di Luskan, situata all’estremo nord della Costa della Spada, e dagli innumerevoli tentativi da parte di quest’ultima di infiltrarne l’amministrazione.
Gli abitanti, circa 23 mila, sono perlopiù umani, elfi, mezz’elfi, nani, gnomi e halfling, con qualche sparuto esponente delle altre razze. neverwinter.jpg

Neverwinter

La Miniera Perduta di Phandelver TheGrinningMagician