Aramil Galanodel

Mago elfico devoto alla conoscenza

Description:
Bio:

Cresciuto tra le mura del tempio di Oghma a Neverwinter, Aramil ha trascorso la maggior parte della sua vita nella contemplazione spirituale e nel distacco dalla mondanità imposto ai seguaci del dio della Conoscenza, preferendo i viaggi attraverso il Piano Astrale a quelli sulle strade di Faerun. Attraverso lo studio di antichi testi sul multiverso e tramite la meditazione elfica, Aramil è stato più volte in grado di intravedere, nel corso dei suoi trance, la realtà oltre il Primo Piano Materiale, ma solo di sfuggita e per qualche breve istante. La sua esistenza ha preso una piega del tutto inaspettata quando, nel corso di una delle sue meditazioni, lo stesso dio Oghma si è rivolto a lui, offrendogli la possibilità di svolgere un incarico in qualità di suo servitore. Possibilità che Aramil, bramoso di conoscenza e ben lieto di offrire i suoi servigi alla divinità che venera da che ha memoria, ha colto senza la minima esitazione: è durante i preparativi per il lungo viaggio, che il mago è venuto a conoscenza dell’offerta di Gundren, con il quale ha, da qualche anno, instaurato un rapporto di amicizia, grazie anche alle cospicue donazioni del nano a favore del tempio. Deciso a completare a qualsiasi costo il compito assegnatoli dal suo dio, e a comprendere al contempo qualcosa di più del mondo che si trova aldilà delle mura di Neverwinter, Aramil intraprenderà, assieme ai suoi singolari compagni d’avventura, un viaggio che gli permetterà di indagare su misteri che vanno ben oltre le sue aspettative.

“Amici, conoscenti, compagni d’avventure,ancient_tome_by_theincredibleandy.jpg come forse avrete potuto notare, non mi separo mai da un particolare libro. L’importanza che questo libro ha per me non è quantificabile: in questo libro è raccolto il lavoro di una vita, una vita fatta di meditazione, maturazione spirituale e dedizione al mio dio Oghma. in esso sono contenute idee, riflessioni, insegnamenti nonchè la mia visione del mondo terreno e del Piano Astrale. Questo libro rappresenta la mia crescita passata e futura perchè solo con lo studio introspettivo della mia evoluzione, sia spirituale che caratteriale, sono in grado di affinarmi e pormi nella migliore condizione per affrontare i segreti, i pericoli, le gioie e i dolori che Abeir-Toril ha da offrire e assimilarne le verità intrinseche. La vera conoscenza non esisterebbe se questa non venisse tramandata e diffusa e questo libro rappresenta la mia testimonianza, il mio contributo. Un giorno saprò separarmene, ma quel giorno è ancora lontano."

Stato: frustrato dall’inefficacia dei propri poteri magici. Ad un passo dalla depressione #maiunagioia

Aramil Galanodel

La Miniera Perduta di Phandelver andrew_gambardello